FONICA

Riconoscimento del parlatore L’identificazione di un individuo può avvenire mediante analisi dattiloscopiche, biologiche e antropometriche, ma alcuni reati come estorsioni, ingiurie, molestie, richieste di riscatto ecc, vengono commessi con l’uso della voce. In questi casi risulta fondamentale confrontare la voce anonima con quella di un sospettato per stabilire se le due voci appartengono alla stessa persona. L’analisi del segnale vocale consiste nel  misurare i parametri formantici (frequenza fondamentale e prime tre formanti) delle vocali. Poiché tali valori normalmente variano all'interno di un certo range si rende necessario effettuare un’elaborazione statistica di tutti i valori raccolti al fine di stabilire se le differenze riscontrate rientrano nella naturale variabilità intra-parlatore o se le due voci non sono compatibili.

  • Linkedin
  • IG
  • FB

© 2021 by Istituto Nazionale di Linguistica Forense